Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
Menu principale
Orologio e Calendario
RSS

Qui si parla di tutto quello che la tecnologia cambia intorno a noi.
(1) 2 »
Innovazioni tecnologiche : Radio Team 2000: le Web Radio crescono
Inviato da Francesco Urru il 19/4/2015 16:55:25 (1180 letture)


Radio Team 2000 la web radio di Villaurbana è sempre online e ogni giorno allieta le giornate dei nostri compaesani che amano ritrovare sul web il sapore un pò nostalgico della musica dei mitici anni 80 e 90 e anche le hit del momento. Le statistiche a nostra disposizione dicono che il computer resta il mezzo preferito per ascoltare la nostra web radio ma applicazioni dedicate agli smartphone iniziano a dare qualche segno della loro presenza. Il player software più utilizzato è quello nativo della piattaforma radionomy, realizzato in flash. A tutti i nostri ascoltatori presenti e futuri, un grazie di cuore per la vostra presenza.

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - Commenti?
Innovazioni tecnologiche : CONFINDUSTRIA SERVIZI INNOVATIVI E TECNOLOGICI PRESENTA Il RAPPORTO 2009 DELL’OSSERVATORIO ITALIA DIGITALE 2.0
Inviato da Francesco Urru il 31/10/2009 19:42:57 (1488 letture)

Dal Sito Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici leggo e vi riporto quanto segue:
"Comunicato stampa del 28 settembre 2009

• La Rete è “abitata” da meno del 50% degli italiani
• Banda Larga: il 92% delle linee è abilitata alla Banda Larga ma resta il DIGITAL DIVIDE soprattutto nelle aree e nei Distretti Industriali
• L’innovazione digitale nelle imprese ancora poco associata allo sviluppo del business
• I Comuni: molti contenuti informativi, poche procedure interattive
• Le Scuole: le tecnologie sono ancora fuori dalla didattica
• La Sanità: risparmi del 10% della spesa nazionale con l’uso delle tecnologie ICT e della telemedicina
• Nasce un Progetto Paese per l’ITALIA DIGITALE

Il Presidente di Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici, Stefano Pileri, ha presentato oggi a Milano, alla presenza del Ministro Renato Brunetta, l’”Osservatorio Italia Digitale 2.0”, realizzato da Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici in collaborazione con il Dipartimento per la digitalizzazione della pubblica amministrazione e l’innovazione tecnologica.

Al Convegno sono intervenuti: Renzo Turatto, Gabriele Galateri, Ennio Lucarelli, Alberto Tripi, Paolo Angelucci, Andrea Ambrogetti, Diego Masi, Corrado Sciolla, Renato Ugo.

Il Presidente di Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici, Stefano Pileri, ha chiesto al Governo di “seguire il “fil rouge” che si ricava dal Rapporto 2009 Italia Digitale, elaborato con il Dipartimento, per recuperare il ritardo nell’offerta in rete di servizi pubblici e privati a cittadini ed imprese, sottolineando il fondamentale ruolo di stimolo che la pubblica Amministrazione ha nel loro sviluppo, al fine di migliorare nettamente le condizioni dei cittadini e delle imprese e portare consistenti risparmi alla spesa pubblica corrente”. Il Presidente prosegue sollecitando affinché “a fianco dello sforzo che il Paese sta compiendo per superare il “digital divide”, venga accelerata la realizzazione di infrastrutture di telecomunicazioni di nuova generazione per non incorrere in futuri ritardi”.

Ennio Lucarelli, Delegato della Presidente di Confindustria per le Tecnologie Digitali per le Imprese nel quadro di Industria 2015, propone di “avviare con urgenza un programma d’innovazione industriale italiano per lo sviluppo di piattaforme digitali a sostegno di Settori, Filiere, Distretti, Cluster, Reti d’imprese per aumentarne la produttività, ormai stazionaria da anni, e recuperare la caduta delle esportazioni sui mercati internazionali”.

Il focus dell’Osservatorio evidenzia la necessità di incrementare l’uso delle tecnologie on-line da parte di imprese e famiglie e di trasformare la Rete da strumento di comunicazione a interfaccia fondamentale per l’erogazione di servizi interattivi ai cittadini e alle imprese. Questa esigenza nasce dal ritardo che ancora esiste in Italia nell’utilizzo di Internet per lo sviluppo di una Società dell’Informazione e della Conoscenza.

Ecco i dati più rilevanti del Rapporto:

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 10975 bytes | Commenti?
Innovazioni tecnologiche : Addio allo smaltimento delle bottiglie di plastica: arriva il brevetto che farà risparmiare le amministrazioni pubbliche
Inviato da Francesco Urru il 22/7/2009 8:48:42 (1632 letture)

Dal sito dell'Unione Sarda online leggo e vi riporto quanto segue:
Dal rubinetto di casa sgorgherà acqua minerale
Domenica 19 luglio 2009
I l trattamento dell'acqua e la sua distribuzione ai cittadini attraverso fonti pubbliche diventa un brevetto d'uso che da oggi è a disposizione delle amministrazioni comunali: la promessa è quella di un risparmio sui costi per lo smaltimento delle bottiglie di plastica, con la possibilità di erogare un servizio in più agli abitanti. Che potranno, in sostanza, attingere acqua minerale naturale e gassata, refrigerata, ricavata dalla rete idrica urbana, tagliando i costi per l'acquisto delle scorte. Il sistema è stato messo a punto dalla Acque Italia Srl, società sarda specializzata nel trattamento delle acque domestiche: si chiama “Abba de bidda” e nei giorni scorsi è stato illustrato agli amministratori pubblici durante un incontro al quale ha partecipato, tra gli altri, anche il direttore generale di Abbanoa, Sandro Murtas.

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 2921 bytes | Commenti?
Innovazioni tecnologiche : Dalla Regione Sardegna è in arrivo "Carta Eleonora"
Inviato da Francesco Urru il 29/12/2008 10:39:10 (1518 letture)

Dal sito della Regione Sardegna leggo e vi riporto l'interessante articolo sulla nuova carta regionale di servizi denominata "Carta Eleonora":
CAGLIARI, 19 DICEMBRE 2008 - La Giunta regionale ha deliberato oggi di procedere alla realizzazione e diffusione di una Carta regionale di servizi denominata "Carta Eleonora", che sia utilizzabile sia come carta nazionale dei servizi (CNS) per tutte le amministrazioni pubbliche italiane, centrali e locali, sia come tessera sanitaria in Italia ed in Europa, così come previsto dalla normativa attuale. La carta dovrà inoltre essere dotata dei dispositivi che consentono la firma digitale dei documenti al fine di dare loro valore legale e l'utilizzo come strumento di pagamento.

La Carta sarà inizialmente destinata a circa 1.100.000 cittadini sardi ricadenti nella fascia di popolazione compresa tra i 18 e i 65 anni. Il progetto potrà successivamente estendersi alla popolazione di età superiore ai 65 anni.
La delibera nasce anche dalla crescente diffusione di servizi digitali erogati dalle Pubbliche Amministrazioni della Sardegna e dalla previsione di un loro ulteriore incremento nel corso del 2009, anche in relazione ai risultati dei progetti di innovazione del sistema sanitario e del sistema del lavoro, e dai progetti di sostegno all'innovazione degli enti locali (Comunas).

Una recente indagine Istat sull'utilizzo dei servizi pubblici per via telematica da parte delle famiglie italiane, rileva che la Sardegna, fra tutte le regioni italiane, risulta al primo posto per percentuale di cittadini che hanno usato Internet sia per scaricare che per inviare moduli della Pubblica Amministrazione, e al secondo posto per percentuale di cittadini che hanno usato i portali della Pubblica Amministrazione per ottenere informazioni.

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - Commenti?
Innovazioni tecnologiche : Il villaggio elettronico di Michelangelo Pira
Inviato da Francesco Urru il 2/11/2007 16:03:31 (1892 letture)

Il villaggio elettronico
Un breve estratto dal libro

Ecco una cosa che vorrei dirvi [...] è proprio questa, che io ho vissuto nella misura in cui ho comunicato. Che si vive in quanto si comunica. Questo è essere uomini.

Il momento più grande fu quando installammo nella casa colonica il terminale del computer dell'università di Cagliari a sua volta collegato con quello di Roma a sua volta collegato con la rete mondiale. Ci fu una gran festa. I ragazzi si buttarono ad imparare il cinese, chi il giapponese, chi microbiologia, chi fisica tecnica. E ciascuno segnalava gli errori che trovava nei programmi e nei settori del sapere nei quali voleva essere consultato.

Ciascuno appartiene soltanto a se stesso: al di là di questa parte c'è sempre il tutto, la scuola alla quale ciascuno può dare tutto quel che è in grado di dare e voglia dare (lavoro fisico e lavoro linguistico) e dalla quale può ricevere tutti i beni materiali e linguistici di cui può aver bisogno.

Da Il villaggio elettronico di Michelangelo Pira. AM&D edizioni, 1997

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questa news - Commenti?
(1) 2 »
Siti segnalati (link)
Scelta per voi
impressioni villaurbanesi
Realizzazione a cura di Francesco Urru © 2001-2019 Villaurbana.net: Il Portale di Villaurbana

ShinyStat