Villaurbana.net

Dal 2001 il Portale Web di Villaurbana

  • Una stima ufficiosa aveva individuato 104 laureati, residenti  o comunque legati al nostro paese da vincoli affettivi o di parentela ai quali è stato mandato un invito ufficiale per la serata,

    34 si sono presentati ieri sera alle 21 nel centro Socio Culturale “Agostino Garau” di Villaurbana ed hanno preso parte all’incontro organizzato dall’Amministrazione Comunale di Villaurbana per consegnare le borse di Studio ai 6 Laureati nel 2008 e per distribuire ai laureati di ogni epoca un simpatico omaggio a ricordo della serata trascorsa insieme.

    Dopo i saluti del sindaco Luca Casula, anche lui uno dei laureati, è  intervenuto

    il professor Piero Pau che ha ringraziato l’amministrazione Comunale per l’iniziativa intrapresa, puntualizzando che finalmente dopo aver visto incontri di tutte le altre categorie di cittadini presenti a Villaurbana, per la prima volta si poteva assistere ad un incontro con tutti i Laureati di Villaurbana.
    In relazione alla progetto della nuova sezione della  Biblioteca Comunale il Professor Pau ha inoltre suggerito una ristampa di tutte le tesi in un formato standardizzato a cura dell’Amministrazione al fine di dare medesima veste tipografica esteriore al lavoro dei nostri concittadini.
    Il sindaco ha accolto l’invito non nascondendo le perplessità riguardo alla complessità dell’operazione di trasposizione e ribattitura di quelle tesi non ancora disponibili su supporto digitale perché elaborate da oltre 20 anni.
    Dopo il “Decano” dei laureati attualmente presenti a Villaurbana,

    a turno hanno preso la parola


    alcuni dei sei beneficiari della borsa di Studio del 2008 che hanno provato a spiegare in pochi istanti l’oggetto della loro tesi di Laurea, ed in questa fase non sono mancati simpatici momenti di allegre battute sui titoli, spesso molto tecnici, delle tesi di Laurea.
    Successivamente è stata la volta dei laureati più “attempati” che hanno rimarcato ancora una volta il forte sentimento che lega i Villaurbanesi al proprio paese e  che fa si che anche quando le vicende della vita ci portano lontani si aspiri sempre ad un ritorno a casa almeno per qualche giorno una volta all’anno.

    Tra i tanti Claudio Canalis e Gianni Salis, hanno portato testimonianza del loro percorso di laurea su temi oggi di stretta attualità , lo screening per la diagnosi precoce del cancro del polmone ipotesi di gestione e fattibilità , la trasparenza amministrativa e le nuove tecnologie digitali.

    Maria Fadda ha raccontato di quando la Bocconi non era ancora l’Università simbolo della New Economy e ci si poteva laureare anche in letteratura con arditi accostamenti tra la figura della donna espressa dalla Deledda in “La Madre” e quella descritta da “L’amante di Lady Chatterley”.
    Tanto ci sarebbe ancora da raccontare ma chi non è stato presente non avrebbe comunque misura di quello che è accaduto ieri sera; dall’incontro serale con i nostri laureati, quelli che hanno accolto l’invito, abbiamo appreso molto e ancora molto altro ci resta da approfondire, con la speranza che presto a Villaurbana ci possa essere un luogo di incontro fisico e virtuale dove mettere a “sistema” tanta ricchezza culturale e di talenti che spesso ignoriamo di avere tra di noi.

    No Comments